Accetto!

Questo sito utilizza i cookie di terze parti per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando a navigare acconsenti al loro utilizzo. Cookie Policy

Caricando...

L'Azalea, i gruppi di ibridi

Azalee (Link per vedere le varietà)

Famiglia: Ericaceae
Genere: Rhododendron

Le Azalee sono una sottodivisione del genere Rhododendron che in orticoltura viene abitualmente diviso in: Rododendri sempreverdi, Rododendri Vireya, Azalee e Azaleodendri. Originarie di Europa, Asia, Australasia e America settentrionale, in particolare Cina, Tibet, Birmania, India settentrionale e Nuova Guinea. Vengono a loro volta suddivise in:

  • Azalee ibride decidue tra cui si annoverano
  1. Gli ibridi di Ghent (Gandavense) (allevatori di Ghent, Belgio. 1830), azalee prodotte in Belgio, rustiche, derivate da incroci fra specie americane e R.luteum. I fiori imbutiformi, bianchi, gialli, arancione, rosa o rossi, che sbocciano all'inizio dell'estate, sono a tubo lungo, talvolta doppi e di solito profumati.
  2. Gli ibridi Knap Hill-Exbury (Lionel de Rothschild, Exbury, Southampton, Inghilterra. 1930 circa), sono azalee inglesi di origine complessa (specie americane x R.molle), con grandi mazzi di fiori a tromba, profumati o no, in un ampia gamma di colori, da metà a tarda primavera.
  3. Gli ibridi Mollis (Louis Van Houtte, Ghent, Belgium, prima del 1873), hanno origini Belghe e Olandesi e risultano da incroci di R.molle subsp. japonicum x R.molle. I fiori imbutiformi, senza profumo, in numerosi colori compreso crema, giallo, rosa, arancione o rosso, spuntano prima delle foglie verso la tarda primavera.
  4. Gli ibridi New Zeland Ilam, sono stati selezionati dagli ibridi Knap Hill-Exbury.
  5. Gli ibridi Occidentale (allevatori inglesi e Olandesi, 1895 circa), sono azalee inglesi che vengono ottenute incrociando ibridi Mollis x R.occidentale. I fiori imbutiformi, profumati, rosa o bianchi, spuntano in estate più tardi rispetto agli ibridi di Ghent.
  6. Gli ibridi Rustica (Rustica Flore Pleno) (Charles Vuylsteke, Belgium, 1900 circa), sono azalee con fiore doppio e profumo dolce, ottenute da incroci fra ibridi di Ghent a fiore doppio x R.molle subsp. japonicum. I fiori imbutiformi, doppi, gialli, crema, bianchi, rosa o rossi, spuntano a tarda primavera o inizio estate su cespugli compatti.
  • Ibridi di Azalee sempreverdi tra cui abbiamo
  1. Gli ibridi Gable (Joseph B. Gable, Stewartstown, Pa., 1927), che sono azalee allevate da Joseph B.Gable in Pennsylvania (USA), usando perlopiù R.kaempferi e R.yedoense var. poukhaense con altre specie e ibridi. I fiori non profumati sono imbutiformi, rosa, rossi o bianchi, a tarda primavera e inizio estate.
  2. Gli ibridi Glenn Dale (dipartimento dell'agricoltura USA, 1941), sono azalee complesse allevate a Glenn Dale, Maryland (USA). I fiori abbastanza grandi, profumati, imbutiformi, bianchi o da rosa a rossi, spuntano da primavera a inizio estate. Alcuni sono arricciati, semidoppi o multicolori.
  3. Gli ibridi Indian (Indica), sono azalee complesse, perlopiù di origine Belga, ottenute da R.simsii, R.mucronatum, R.indicum e altre specie. In inverno producono grandi fiori senza profumo, imbutiformi, doppi, in molti colori e sono comunemente coltivati in vaso all'interno come decorazione invernale.
  4. Gli ibridi Kaempferi (P.M. Koster, Boskoop, Holland. 1920 circa), sono azalee olandesi ottenute da R.kaempferi, R."Malvaticum" e R."Maxwellii". Sono più alti e più rustici, a fioritura più tardiva degli ibridi Kurume, anch'essi derivati da R.kaempferi. Hanno fiori senza profumo, imbutiformi, bianchi, rosa o rossi a primavera, su cespugli alti circa 1,2m.
  5. Gli ibridi Kurume (Mitozo Sakamoto, Kurume, Giappone. inizio 1800), sono azalee nane ottenute in Giappone da incroci fra R.kaempferi, R.Kiusianum e R."Obtusum". A primavera producono numerosi fiori molto piccoli, imbutiformi, senza profumo, in un'ampia gamma di colori.
  6. Gli ibridi Kyushu (isola di Kyushu, Giappone), sono azalee giapponesi molto rustiche. Risultano da una complicata selezione a partire da R.kiusianum con altre specie nane per produrre piante compatte, a crescita lenta, con piccole foglie lucenti. Sono straordinariamente rustici, fino a -30°c.; e ottimi per i climi freddi. A primavera producono piccoli fiori imbutiformi, senza profumo, di vari colori.
  7. Gli ibridi Oldhamii, sono azalee nane allevate a Exbury, Inghilterra. I grandi fiori imbutiformi, senza profumo, spuntano in primavera in una vasta gamma cromatica.
  8. Gli ibridi Satsuki (origine sconosciuta, Giappone, prima del 1700), sono azalee giapponesi, all'origine usate per i bonsai. Sono state selezionate da R.indicum e R.simsii. Semirustici con portamento basso e intricato, hanno grandi fiori imbutiformi, non profumati, estivi, in bianco, rosa o porpora. Tendono a produrre sport.
  9. Gli ibridi Shammarello (A. Shammarello, South Euclid, Ohio, USA), sono stati introdotti da Shammarello in Ohio (USA). Sono ottimi per i climi molto freddi essendo rustici fino a -20/-26°C. Molti derivano da incroci di R."Hino crimson" x R.yedoense var. poukhanense. Hanno piccoli fiori a tromba, senza profumo, in vari colori, primaverili.
  10. Gli ibridi Vuyk (Vuykiana) (Vivai Vuyk Van Nes, Boskoop, Olanda. 1926), sono stati ottenuti dai vivai Vuyk van Nes in Olanda ricorrendo a incroci fra R.kaempferi x R.mucronulatum e forse altre specie. Hanno fiori molto vistosi, non profumati, medi, imbutiformi in vari colori, a tarda primavera.