Accetto!

Questo sito utilizza i cookie di terze parti per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando a navigare acconsenti al loro utilizzo. Cookie Policy

Caricando...

La Lavanda

Link: Lavanda, La potatura

 

LA LAVANDA...provenzale e non..Campo di Lavanda in provenza

Ultimamente mi è stata spesso richiesta la lavanda "uguale" a quella provenzale, richiesta che sembra semplice, ma in realtà genera un dedalo di possibilità.
Queste signore inoltre la volevano in piena fioritura "come quella", anche perchè le piante che avevo disponibili erano appena sfiorite,
Ma la lavanda non è una pianta annuale rifiorente come un geranio e quindi se volete prepararvi un balcone o un giardino per l'estate dovete muovervi molto prima e chiarire le vostre esigenze, cercarla al momento ideale della fioritura e pensare che un vasetto abbia lo stesso aspetto di una pianta in pieno campo è una visione ottimistica.

Ma perchè è così difficile sapere qual'è e averla fiorita nel momento esatto?
Un po' perchè i produttori di piante di lavanda tendono ad anticiparne la fioritura, poi se c'è stata la pioggia non aiuta la durevolezza del fiore, ed infine le piantine di piccole dimensioni ovviamente hanno un numero minore di spighe e anche tutta la
fioritura dura meno.

 

LE SPECIE:
Se pensate che la lavanda sia una sola dimenticatevelo, solo in provenza le dividono in tre subspecie:
1 - La Lavande fine ("fin")
2 - La Lavande aspic
3 - Le Lavandin
Mi direte: Beh, sono solo tre, siamo a cavallo..! Purtroppo no. Queste sono solo quelle presenti in questa zona della Francia.

1 - La LAVANDA FINE o VERA è una "Lavandula angustifolia" (o  L.officinalis), ma non viene chiamata "fin" perchè ha le foglie strette, ma per il suo profumo molto più delicato, fine. I suoi steli di fioritura sono corti e privi di altre ramificazioni, e presentano una spiga di fiori molto variabile sia per quello che concerne la forma sia per i colori, condizione indispensabile per l’utilizzo del termine «lavanda angustifolia di popolazione». Usata da sempre per le sue virtù medicinali, la lavanda fine sopporta eccellentemente il clima freddo e i suoi terreni prediletti sono situati a partire da 800 metri d’altitudine per raggiungere i 1400 e oltre. La sua fioritura è precoce, di solito fra Maggio e Giugno, a volte Luglio.
La sua dimensione massima varia da H100 x 120cm. a 30 x 30cm delle varietà più piccole. Resiste fino a : -15/-20°C.
Purtroppo queste piante vengono riprodotte da seme e quindi ve ne sono innumerevoli qualità e cultivar e cloni, quella utilizzata in provenza è compatta ed ha i fiori scuri, cosa che ricorda molto la varietà "HIDCOTE", che ha foglie più strette, steli più corti e si attesta sui 60cm d'altezza. In realtà oltre alla genealogia molto contano le condizioni pedoclimatiche.
"Ci vogliono circa 130 kg di fiori per ottenere 1 litro d'olio essenziale per distillazione. Negli anni buoni, un ettaro di piantagione potrà produrre fino a 25 litri d'olio essenziale."
Questo è il motivo principale per il quale furono riprodotte altre specie di lavanda e suoi ibridi che avevano una resa migliore.

2 - La LAVANDA ASPIC, ovvero la "Lavandula latifolia" (o L.spica), è la lavanda spigo (chiamata anche "lavanda maschio" o "grande lavanda"). Lavandula latifolia vuol dire "a foglie larghe". Le sue foglie sono larghe e vellutate. I suoi steli di fioritura sono lunghi e possono presentare più spighe di fiori. La lavanda spigo ama molto il clima caldo e i terreni calcarei secchi. Il suo habitat si situa a partire da 600 metri d’altitudine. La fioritura è tardiva (luglio-agosto) e i fiori hanno un odore molto canforato, il che la rende meno apprezzata in profumeria. Arriva a circa H100 x 120cm di larghezza, sopporta meno il freddo: -10°C. circa a volte leggermente meno.

3 - IL LAVANDINO, ovvero un ibrido naturale fra "L.angustifolia" e "L.latifolia", la Lavandula x intermedia , autosterile viene riprodotto dall'uomo mediante talea. Esistono svariate specie di lavandino, le più diffuse sono: la Grosso, l’Abrial o la Super. Oggi il lavandino è la specie più coltivata; per contro la qualità dell'essenza è meno buona, ed è utilizzata quindi principalmente per prodotti industriali. Il motivo della sua grande diffusione deriva dalla maggiore produzione, "Ci vogliono circa 40 kg di fiori per ottenere 1 litro d'olio essenziale", una produzione molto più interessante a livello economico della lavanda vera.
Le sue dimensioni si attestano fra i 50 e i 120cm d'altezza, in base alla varietà, con spighe lunghe 10-20cm di solito azzurro chiaro.

Alle tre lavande che i miei "colleghi" della provenza hanno gentilmente descritto con somma pazienza (il mio francese lascia alquanto a desiderare), ve ne aggiungo una quarta, che proponiamo spesso in vivaio, per via della sua fioritura molto decorativa:
4 - La LAVANDA MARITTIMA, ovvero la "Lavandula stoechas" Il suo aspetto è molto diverso da quello della lavanda spigo e della lavanda fine. Si sviluppa in terreno non calcareo (preferisce la presenza di silicio) e la sua fioritura è precoce. Gli orticoltori la utilizzano per creare degli ibridi come la "lavanda farfalla" per la decorazione dei giardini. Non è di nessun interesse per la profumeria, a differenza delle precedenti specie, infatti il suo profumo risulta molto diverso e forte. Ha un bel portamento compatto e si attesta sui 60cm, mentre sopporta leggermente meno il freddo: -15°C. (limite).

Ebbene, camminando tra le distese infinite di lavanda sul plateau de Valensole (a fine Giugno, vedi foto), una delle cose che mi ha colpito maggiormente è il suono del ronzio delle api, il profumo e la linea dell'orizzonte delineata dal violetto dei fiori della "Lavande fine". Osservando i bambini mi resi conto che sembravano felici, solo per il fatto di essere in quel luogo, così come poche altre volte nella loro vita.


....respirando a pieni polmoni mi costrinsi a dire: "ok ragazzi, si parte, andiamo a casa"...

 

Commenti

*****

11/01/2017, 17:30

"Molto interessante anche questo articolo sulla Lavanda..."

*****

11/01/2017, 17:25

"da FB: 22 luglio 2014
La lavanda mi piace molto, sul mio terrazzo ne ho un vaso ed é uno spettacolo!"

*****

11/01/2017, 17:24

"da FB: 21 luglio 2014
SENTO IL PROFUMO !!!!!!!"

Nuovo messaggio

Digita i caratteri che vedi nell'immagine qui sotto.