Accetto!

Questo sito utilizza i cookie di terze parti per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando a navigare acconsenti al loro utilizzo. Cookie Policy

Caricando...

Lavanda - La potatura

LAVANDA ..LA POTATURA..

Visto che uno di voi mi ha posto il quesito, e negli anni mi è stato chiesto molto di frequente, colgo la palla al balzo per parlarne.

Chi ha o ha avuto la lavanda sa che dopo pochi anni tende ad essere spoglia sotto e ad avere sempre meno foglie, soprattutto se non si pota mai la pianta. 
Infatti ha la caratteristica (come molte piante), di mantenere le foglie solo sui rami giovani e fiorire nel ramo dell'anno.
Ovvero fiorirà sul ramo cresciuto dall'inizio della primavera fino all'estate (periodo della fioritura).
La maggior parte della gente pota in estate appena dopo la fioritura o durante la fioritura se vogliono raccogliere le spighe fiorite.
Ottimo, va benissimo, ma visto che ci siete fate attenzione al punto in cui potate, perchè se togliete solo la spiga, favorirete un ramo vecchio e spoglio sempre più alto.

RINGIOVANIRE

Quindi la regola è "ringiovanire", ovvero potare basso. 
Siccome la Lavanda fa fatica a generare gemme sul ramo già legnoso è opportuno potare lasciando un paio di gemme (foglioline) sulla pianta.

In genere si pota i due terzi della lunghezza, ma guardate le foglie rimaste e se potete tagliate più basso, in pratica a partire dalla parte legnosa, quando potate contate due foglioline dal legno ed eliminate il resto.


LE DUE POTATURE

Un piccolo segreto che mi sono conservato per voi è invece la doppia potatura.
Proprio così, non una volta, meglio potare due volte:
la prima volta si pota a Febbraio-Marzo, appena dopo i geli, sempre basso lasciando appena due foglioline per ramo. 
La seconda volta è quella estiva della raccolta dei fiori o eliminazione delle spighe secche, se lasciate fiorire la pianta.
In questo modo il ramo legnoso non progredisce e anzi, tende a cacciare gemme più in basso. Non vi preoccupate, i rami fioriferi saranno sempre lunghi uguali, è solo la pianta che sarà più compatta e bassa.

SE E' GIA LEGNOSA?

Mmmmmm.... ci tocca correre dei rischi, nella mia esperienza posso dire che, se la pianta è nelle condizioni ambientali ideali (ovvero pieno sole e terreno sciolto, ghiaioso), potando sul legno i rami si sono quasi sempre seccati, ma proprio quando pensavo che la pianta fosse morta, ecco che mi ha cacciato dalla base dei rami stessi, diventando in poco tempo una pianta nuova.
In condizioni sbagliate (terreno, esposizione solare, etc..), invece no.

La cosa migliore è potarla sin dal primo anno regolarmente, oppure se la volevate più bassa, prendere una varietà nana.

ESIGENZE

Ricordate che le esigenze della Lavanda sono ben precise:
- pieno sole
- ottimo drenaggio
- acqua solo quando ben asciutta
- potature basse regolari


Patisce alcune malattie, ma sono praticamente tutte correlate con l'umidità atmosferica, vedi Oidio e Botrytis.
Nel suo habitat ideale, ben ventilato, con sbalzi di temperatura notte-giorno notevoli, questi problemi non esistono.
Per chi non abita alle Canarie o in Provenza può ovviare con trattamenti a base rameica preventivi.

IL GELO
"patisce il gelo". ...Non è vero! ...
Intanto bisogna distinguere fra le varie specie e varietà, ma la classica lavanda (Lavandula angustifolia) e tutti gli ibridi derivati sono rustici, diciamo con una resistenza fra -10°C. e -15°C.

Ecco la classifica della resistenza:

- Lavandula angustifolia : -15°C.
Lavandula angustifolia Hidcote : -15°C.
(altri ibridi tipo: Jean Davis, Loddon Pink, Munstead, Nana Alba, Twicked Purple..etc.. : -15°C.)
- Lavandula x intermedia (detta Lavandino) : -15°C.
(ibridi di lavandino: -10°C.)
- Lavandula stoechas: -13°C.
(subsp. pedunculata: -13°C.)
- Lavandula dentata: -10°C.
- Lavandula lanata: -10°C.
- Lavandula latifolia: -10°C.
- Lavandula pinnata: -10°C.
- Lavandula viridis: -10°C.

Tutti questi valori sono indicativi e dipendono molto dalle condizioni ambientali, che devono essere ideali.

Buon lavoro! ;)

 

Commenti

*****

11/01/2017, 17:13

"da FB: 29 giugno 2016
Io la mia la poto sempre l'ultima settimana di Agosto e ha sempre una fioritura Spettacolare!!"

*****

11/01/2017, 17:12

"da FB: 29 giugno 2016
Tribu Aiassa"

*****

11/01/2017, 17:10

"da FB: 18 giugno 2016
Grazie e stata una lettura molto interessante"

*****

11/01/2017, 17:09

"da FB: 18 giugno 2016
belle spiegazioni ,grazie"

*****

11/01/2017, 17:07

"da FB: 14 giugno 2016
Grazie infinite buoni consigli"

*****

11/01/2017, 17:07

"da FB: 14 giugno 2016
Grazie di cuore"

*****

11/01/2017, 17:06

"da FB: 14 giugno 2016
Grazie mille"

*****

11/01/2017, 17:03

"da FB: 18 luglio 2015
Vorrei provare.La prima lavanda,appena potata e morta(ho improvissato).La seconda ho avuto paura di potarla,ma adesso vorrei provare seguendo i consigli.La mia e in condizioni ottimali,sole,terreno giusto,ghiaia."

*****

11/01/2017, 17:01

"da FB: 26 giugno 2015
Grazie infinite,utilissimo!"

*****

11/01/2017, 16:57

"da FB: 25 giugno 2015
Grazie per questi consigli !"

Nuovo messaggio

Digita i caratteri che vedi nell'immagine qui sotto.