Accetto!

Questo sito utilizza i cookie di terze parti per garantire una migliore esperienza sul sito. Continuando a navigare acconsenti al loro utilizzo. Cookie Policy

Caricando...

Ingrandisci immagine

Schisandra chinensis SADOWA N.1

Codice prodotto: SchisSad


Prezzo: 16.90

Disponibile
  • V15 3anni (H100cm circa) 

Fornite in vaso, l'aspetto può variare in base al periodo stagionale.

SCONTI per quantità:

Quantità  3+ 
Prezzo  €15.90 

Famiglia: Schisandraceae
Genere: Schisandra
Specie: Schisandra chinensis Sadowa /sin. Sadova

Detto: "bacca dai cinque sapori"

Genere di 25 specie di rampicanti volubili, legnose, monoiche o dioiche, decidue o sempreverdi, originarie dell'Asia orientale, e una specie negli Stati Uniti sudorientali. Producono fiori a coppa rossi, rosa, giallo o bianchi, che sbocciano singolarmente o in mazzetti o in corte spighe alle ascelle fogliari; e grappoli di frutti globosi, dai colori brillanti. Le foglie sono alterne, intere, o dentate, solitamente lanceolate o da ovate a ellittiche. 

La SCHISANDRA CHINENSIS è un rampicante volubile, legnoso, deciduo, con getti rossi e foglieverde scuro, da ellittichea obovate, seghettate, lucide, lunghe fino a 14cm. Da fine primavera all'estate, sbocciano in piccoli mazzetti fiori da crema a rosa chiaro, larghi fino a 2cm, seguiti sulle piante femminili da spighe reclinate, lunghe fino a 15cm, di frutti carnosi, rossi o rosa; queste bacche vengono chiamate "bacche dai cinque sapori" (wu-wei-zi).

LA BACCA: Il nome fa riferimento ai cinque gusti base che si possono percepire gustando il frutto: aspro, dolce, amaro, pungente e salato. Nella nostra cultura la pianta viene presa in considerazione perlopiù per il suo aspetto estetico, adatto ad abbellire pergolati e giardini, ma si tratta di una delle 50 specie fondamentali della medicina cinese, essendo immunomodulante, antiossidante, antinfiammatoria ed epatoprotettrice.

CONTENUTO: La bacca dei cinque sapori contiene, sia nella polpa che nei semi, interessanti composti fenolici, come la schizandrina, il brisabolene, la pregomisina, la schicanterina, il rubridilattone e la gomisina A, dai numerosi principi attivi, in più punti collegati con la salvaguardia delle cellule dai principi tumorali; sono inoltre antivirali, antiossidanti, epatoprotettivi e neuroprotettivi, con capacità di risanare i tessuti danneggiati.

È stata dimostrata l'efficacia dei lignani e degli oli essenziali della bacca dei cinque gusti per aiutare sportivi e lavoratori a mantenere alte prestazioni, per aiutare i convalescenti a riprendersi da malattie, e in generale a sopportare grandi quantità di stress.

L'infuso di bacca dei cinque sapori essiccata è spesso usato come rimedio per i raffreddori e per il mal di mare, riduce la sete, supporta il lavoro dei reni, calma mente e cuore, cura problemi intestinali e quelli dei polmoni, riduce fatica e fame, migliora la visione notturna.

Studi clinici hanno dimostrato effetti positivi anche in casi di ferite, ustioni, congelamento, sindrome da schiacciamento, intossicazioni da metalli pesanti.

CONTROINDICAZIONI: La medicina tradizionale cinese non prescrive la bacca dei cinque sapori alle donne in stato interessante, per via di alcuni fitocomponenti che possono potenzialmente indurre contrazioni uterine.

CURIOSITA': questa bacca è celebrata in Russia in un francobollo. Nei paesi d'origine viene molto consumata dai cacciatori per le sue capacità di potenziare l'udito, la vista e la concentrazione.

COME SI MANGIA: le bacche possono essere consumate fresche, ma più spesso si attende che siano completamente essiccati, spesso sui rami stessi ad opera del sole. In questa forma si usano per fare tisane e infusi, ma anche bevande liquorose. Esistono anche dolci e succhi di frutta di questa bacca. In medicina vengono usate anche  usano anche le foglie giovani, la corteccia e le radici.

La Schisandra chinensis SADOWA N.1 è una varietà autofertile, con capacità produttive indipendenti dall'abbinamento con un'altra pianta. 

Dimensioni: Hmax. 10m.
Fiori: da fine primavera a inizio estate, produce spighe di fiori da crema a rosa chiaro, larghi fino a 2cm.
Frutti: piccoli (2cm circa), rossi o rosa, carnosi, commestibili, raccolti in piccoli grappoli.
Maturazione: fine estate, persistenti, possono rimanere sui rami fino alle prime gelate.
Terreni: fertili, ben drenati e umidi.
Posizione: pieno sole o mezz'ombra.
Esposizione: non ha esigenze.
Potatura: ad inizio primavera potare a sperone lasciando 4,5 gemme dalla struttura principale.
Peculiarità: le sue bacche hanno proprietà medicamentose. 
Temperatura min.: -15/-20°C.
Malattie: